Mamma?

è andata sulla collina della Subida.

 



E non finisce mica il cielo

dice la canzone.

E non finisci neanche tu.


Ti sono sempre rimaste

le colline negl’occhi.

Ritorni alle vigne

di verderame e sangue


per il sentiero aggrappato

ai muretti della giovinezza

là accarezzi il fiore

sporgente dalla pietra

 







perdi il lungo strascico

di seta scura sfilacciata

rileggi il romanzo d’amore

sulla pagina ingiallita

solo dal tempo

ti condensi nuvola

sopra la terra riarsa

 bagnata dal sudore

e finalmente

 fai piovere amore

per dissetarla.

luglio 2013